Comunicati, Mobilità, Opere Pubbliche, Sostenibilità

Alta velocità, Salzano: “Mani avanti per incapacità? Ben felici di vedere cosa saprà fare la Lega”

treno alta velocità

Certa politica non cambia: prima dei progetti e delle risposte per il territorio vengono le appartenenze, scaricabarili annessi e connessi. Non c’è altro senso nella risposta che la deputata della Lega Cavandoli ha rifilato a chi l’ha sollecitata a impegnarsi per portare l’Alta Velocità a Parma. Un invito “divertente” secondo la parlamentare. Peccato che chi fino a ieri è stato tanto bravo a puntare il dito e a criticare, adesso abbia la responsabilità di lavorare sodo per dare risposte alle richieste della città, senza scherzarci sopra ma con serietà. Come abbiamo fatto noi, mettendo in atto una strategia di alleanza con Piacenza e Reggio Emilia nell’ottica di un’Area Vasta che sia capace di competere in termini di progettualità, servizi, attrattività, con gli altri grandi centri limitrofi attraverso un lavoro di squadra tra i tre territori.
E parlando di “non avere idea”, forse è che lei che mostra di ignorare quanto fatto durante il mandato dell’amministrazione Pizzarotti, come ad esempio la stabilizzazione di un collegamento tra Parma e l’Alta Velocità di Reggio Emilia grazie un accordo tra Comune e Italo su un progetto di intermodalità rotaia-gomma.
L’amministrazione e noi come maggioranza Effetto Parma non abbiamo certo intenzione di fermarci qui ma continueranno a fare la nostra parte nell’interesse della città con serietà e impegno. Ci auguriamo che dall’altra parte questo scivolone non significhi mettere le mani avanti a fronte dell’incapacità di risolvere situazioni che ora tocca a chi è stato eletto risolvere, dando prova di competenza e ascolto.

Cristian Salzano
Capogruppo Effetto Parma

Previous ArticleNext Article