Comunicati

Bilancio preventivo 2018. Comti in ordine e servizi mamtenuti

Approvato un bilancio responsabile per garantire i servizi ai cittadini senza lasciare indietro nessuno.

Anche per quest’anno #Parma garantirà e consoliderà i servizi ai cittadini, mantenendo i conti in ordine e implementando le risorse per rispondere alle esigenze della nostra comunità. Aver approvato il bilancio preventivo per noi di #EffettoParma rappresenta un indirizzo politico ben chiaro e che rispetta il programma di mandato degli elettori che ci hanno scelto per continuare a guidare Parma.

Un bilancio che, raffrontato all’impegno di spesa iniziale 2017, stanzia sulle voci #Sociale e Famiglia 1 milione 400 mila euro in più; 630 mila euro aggiuntivi sui servizi educativi; sulla #Mobilità prevede 127 mila euro; incrementa 900 mila euro per l’Ordine pubblico e la #Sicurezza; 105 mila euro aggiuntivi sulle missioni relative a #PoliticheGiovanili e #Sport e ancora 425 mila euro sul #Turismo e 72 mila euro per le voci #Lavoro e Sviluppo economico.
L’impegno di spesa crescente di 1 milione e 300 mila euro servirà a mantenere i servizi senza venir meno alla qualità. Non raccontiamo favole dicendo che l’amministrazione potrà intervenire a sostegno di tutti, ma facciamo i conti con una realtà che vede i costi dei servizi in aumento, come anche i bisogni delle famiglie, senza che vi siano però risorse tali da poter rispondere a tutti. Per questo è necessaria una scelta responsabile che riorganizzi i servizi nell’ottica di una distribuzione equa e progressiva, secondo le reali esigenze e capacità di spesa delle famiglie. Perché un’amministrazione responsabile non può permettersi di lasciare indietro nessuno per far contento qualcuno.

La Parma che stiamo costruendo è una città sostenibile, inclusiva, attrattiva; con finanziamenti per 68 milioni di euro in opere pubbliche previsti nel 2018 tra spazi di aggregazione, luoghi dove far crescere i giovani, dove vivere lo sport e fruire del nostro patrimonio artistico e monumentale.

Una città che mette al centro le persone e, in un momento non facile come quello attuale, traduce questa attenzione in impegni di spesa nel sociale per nuovi alloggi ER, per migliorare l’assistenza agli anziani, consolidare i servizi ai disabili e sostenere chi è in povertà. Sui servizi educativi gli impegni di spesa permetteranno di mantenere inalterate le rette, pur a fronte dell’aumento dei costi del servizio, così come i buoni libri e le agevolazioni alle famiglie numerose. Avremo nuovo personale nei nidi e d’infanzia, 25 posti in più in convenzione nonché l’impegno di 7,7 milioni per la riqualificazione degli edifici per garantire la sicurezza degli alunni.

L’attenzione ai cittadini si traduce anche nel garantire sicurezza. Per questo il bilancio prevede investimenti per 8,8 milioni di euro per la manutenzione delle strade e delle ciclabili e il vicolo di spesa del 50% delle eventuali sanzioni da investire su interventi di sicurezza stradale. È abbastanza lontano dalla realtà dei fatti chi legge queste azioni come se il “Comune voglia mettere ancora le mani in tasca ai cittadini”.

Ma si sa che discutere un bilancio è impresa ghiotta per chi vuole leggere le cifre sotto la lente d’ingrandimento della convenienza politica. Una pratica solita a cui l’opposizione non è venuta meno neanche in questa occasione.
Noi, come gruppo di maggioranza, sosterremo il lavoro di squadra che l’amministrazione guidata dal sindaco Federico Pizzarotti prosegue per affrontare le sfide quotidiane di una comunità, con il coraggio di raccontare la realtà e di scegliere di mettere sempre davanti l’interesse dei cittadini.

Previous ArticleNext Article