Comunicati, Istruzione, Scuole e Asili

Passaggio scuola Adorni alla San Vitale-Fra Salimbene, Effetto Parma: “Si rimedia ad anomalia in vista della rivoluzione di tutto lo stradario. Al via progetti per la scuola Micheli e il San Leonardo”

“Il Comune di Parma rimedia finalmente a un’anomalia tecnica che coinvolge la scuola Adorni di via Paciaudi, riportando il giusto equilibrio tra le confluenze degli alunni dalla scuola primaria alla scuola secondaria nei quartieri. Ora la scuola San Vitale-Fra Salimbene sarà dotata anche di una scuola d’infanzia statale mentre per l’istituto Micheli, che non rischia la chiusura, arriva l’impegno politico ad avviare un virtuoso percorso di progetti che punta alla riqualificazione di tutto il quartiere San Leonardo”.

Il gruppo consiliare Effetto Parma esprime soddisfazione dopo la delibera, approvata in Consiglio Comunale del 29 novembre, che sancisce il passaggio della scuola Adorni e dell’asilo San Paolo, dall’istituto Micheli alla scuola San Vitale- Fra Salimbene, passando dal quartiere San Leonardo al quartiere del centro storico.

“Una manovra che ha l’obiettivo di riportare ordine ed una distribuzione omogenea degli alunni, dopo oltre 10 anni di lavori da parte dell’amministrazione comunale. Con questo passaggio si riuscirà anche ad equilibrare meglio la presenza di alunni di origine non italiana tra le varie classi e istituti evitando – come sostenuto anche dai dirigenti, genitori, CCV e coloro che hanno partecipato agli incontri – il possibile crearsi del fenomeno ‘scuole ghetto’ in alcuni quartieri che hanno alte percentuali di cittadini stranieri residenti. In alcune classi ci sono  infatti fino all’80% di alunni di origine straniera. Ma è soprattutto un equilibrio naturale quello che si viene a reinstaurare, che tiene conto della vicinanza della scuola alle abitazioni di questi bambini in vista dell’importante piano della mobilità sostenibile che l’amministrazione presenterà”.

Questa delibera è il punto di partenza che porterà nei prossimi anni a un “riassestamento coordinato di tutto lo stradario delle scuole della città nella giusta conformazione rispetto al loro quartiere”.

“Non togliamo nulla al quartiere San Leonardo – ci tiene a sottolineare Effetto Parma – Si è parlato di percezione di abbandono da parte dei genitori che temono la chiusura di una scuola importante per il quartiere come la Micheli. Nulla di più errato. Ed è per questo che abbiamo deciso di aggiungere un emendamento a firma Effetto Parma in cui si specifica come il Comune intenda promuovere nuovi progetti di valorizzazione partendo dalla scuola Micheli, importante presidio socioculturale, per la riqualificazione del San Leonardo. In queste righe aggiunte nel testo della delibera c’è il nostro ancora più forte impegno politico per questo quartiere. Noi ci crediamo”.

“Chi di dovere ha partecipato ai tavoli di lavoro e la modifica ha visto l’accogliemento favorevole di molti genitori che hanno capito la necessità di rimediare a questa anomalia nelle collocazioni. Le opposizioni sono state tagliate fuori perchè la politica dovrebbe rimanere fuori dai tavoli tecnici. Anche la maggioranza Effetto Parma infatti ha deciso di rimanere fuori lasciando che fossero i tecnici, i dirigenti, gli insegnati a decidere, accantonando ogni senso di appartenenza a uno schieramento politico e pensando invece alla città”.

Gruppo Consiliare

Effetto Parma

Previous ArticleNext Article