Comunicati

Per il sindaco Pizzarotti il “non luogo a procedere” per le nomine di Giorgi, Frigeri e Cirillo

Il capogruppo di Effetto Parma, Cristian Salzano, commenta “il non luogo a procedere” disposto dal Gup sull’indagine: “Si conferma un’altra volta la buona fede del sindaco Federico Pizzarotti. Il giudice ha disposto il non luogo a procedere per l’inchiesta sulle nomine del direttore generale Marco Giorgi, il suo portavoce Marcello Frigeri e il capo di gabinetto Francesco Cirillo.

Le nomine che sono finite davanti al giudice sono nomine che la legge definisce fiduciarie e quindi dietro fiducia e incarico diretto del sindaco. A far scattare l’indagine è stato forse un eccesso di trasparenza del sindaco Pizzarotti che ha voluto aprire una manifestazione di interesse – legittima e che ricordiamo non essere un bando – anche se aveva dichiarato priorità all’intenzione di dare continuità al lavoro svolto nei 5 anni precedenti. E come era in suo potere ha scelto chi più gli sembrava competente con i requisti base.

Continuiamo a ribadire la nostra fiducia nella magistratura. Il Tribunale ha già dichiarato il non luogo a procedere per i fatti dovuti all’alluvione dell’ottobre del 2014 e che “il fatto non sussiste” per il caso cessione quote Stu Pasubio.

Noi continuiamo a guardare avanti e a lavorare per la città.

Previous Article