Pratiche virtuose, Sostenibilità

Sviluppo sostenibile: l’amministrazione interviene a sostegno delle aziende virtuose.

È con atti concreti e di buon senso che si sostengono le aziende del territorio affinché possano svilupparsi seguendo pratiche virtuose. Due esempi sono le realtà della filiera agroalimentare che hanno beneficiato di due deroghe del Regolamento Urbano Edilizio, approvate dalla maggioranza durante l’ultimo Consiglio comunale di #Parma, che hanno in comune due elementi fondamentali per questa amministrazione: lavoro e competitività territoriale.

In virtù di comprovate esigenze di ampliamento, la prima azienda potrà investire in un magazzino automatizzato da sviluppare in altezza per efficientare l’area costruita, comunque inferiore alla massima consentita, risparmiando così il consumo di suolo. Nella direzione di una maggiore attenzione all’ambiente va anche l’intenzione dell’azienda di aumentare il trasporto su rotaia delle ingenti quantità di materiali in transito, investendo così in mobilità sostenibile. Nel secondo caso, l’azienda zootecnica beneficiaria della variante Rue potrà realizzare opere volte a migliorare la gestione aziendale e il benessere degli animali, oltre che dare l’opportunità di ricevere contributi europei.

C’è chi ha parlato di regolamenti edilizi troppo rigidi astenendosi dal votare tali modifiche. Noi di #EffettoParma riteniamo invece che strumenti seri che indichino le linee guida di pianificazione territoriale, debbano andare di pari passo con il buon senso di un’amministrazione che valuta e interviene a sostegno delle aziende virtuose in un’ottica di sviluppo sostenibile del nostro territorio. È così che la nostra amministrazione vuole rispondere “presente” alle richieste di imprese che intendono investire in competitività e soprattutto nello sviluppo di una filiera sempre più responsabile nei confronti dei prodotti alimentari derivati e dei consumatori.

Previous ArticleNext Article